logo

5x1000

Il tuo contributo sosterrà i nostri progetti, lo sforzo quotidiano di volontari che si battono per migliore la qualità del nostro Paese. Iniziamo a cambiare quello che ci circonda e cambieremo il mondo! Indica sul tuo 730 o Unico il codice fiscale 91012630710

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

centro diurno per disabili comunitaeducativa gestanti minori casa per la vita
centro per le famiglie mediazionefamiliare spazioneutro

Vaso di Pandora – casa per la vita per persone con problematiche psicosociali (R.R. n. 4/2007 – Art. 70)

Ai sensi dell’articolo 70, comma 1, del Regolamento Regionale 4/2007 e smi, la casa per la vita Vaso di Pandora di Lucera (FG), è una struttura residenziale a carattere socio-sanitario, a media intensità assistenziale sanitaria, destinata ad accogliere, in via temporanea o permanente, persone con problematiche psicosociali e pazienti psichiatrici stabilizzati usciti dal circuito psichiatrico riabilitativo residenziale, prive di validi riferimenti familiari, e/o che necessitano di sostegno nel mantenimento del livello di autonomia e nel percorso di inserimento o reinserimento sociale e/o lavorativo.

Autorizzata all’esercizio con Det. Dir. n. 42 del 13/10/2015 ed iscritta al registro regionale con A.D. n. 829 del 21/10/2015, la casa per la vita Vaso di Pandora può accogliere un massimo di n. 10 utenti; ha sede a Lucera in Via dell’Artigianato snc, zona “Pezza del Lago”. E’ facilmente raggiungibile con mezzi pubblici ed è sito nelle immediate vicinanze dell’ingresso di Lucera da Via Biccari e S.S. 17.

La casa per la vita è organizzata in modo da favorire la vita comunitaria e l’integrazione sociale degli ospiti. Gli spazi sono adeguatamente arredati e dimensionati in relazione ai bisogni degli ospiti accolti.

La casa per la vita è stata progettata e realizzata assicurando il massimo livello di accessibilità e di confort, garantendo l’autonomia individuale, la fruibilità, la privacy e la personalizzazione degli spazi.

La struttura è dotata di doppio ingresso, e suddivisa in vari ambienti, in particolare:

ampio soggiorno pranzo – cucina, sala incontri, 5 camere da letto doppie, camera operatore con annesso servizio igienico. Sono inoltre previsti n. 4 servizi igienici di cui uno attrezzato per l’accessibilità da parte di persone su sedie a ruote.

La struttura, è dotata di tutti gli impianti tecnologici, in particolare: l’impianto di climatizzazione (raffrescamento in estate e riscaldamento in inverno) è del tipo idronico, composto da elementi a fan-coils a parete, alimentati elettricamente da una unità esterna

posta sul terrazzo di copertura dell’edificio.

Gli ambienti sono ben illuminati, sia in modo naturale, con la presenza di ampie superfici finestrate (dotate tutte di vetro camera) e sia in modo artificiale con plafoniere a soffitto che garantiscono una idonea illuminazione.

L’ingresso alla struttura avviene direttamente dalla via pubblica, in questo caso da viale dell’Artigianato.

L’accesso è garantito anche a persone con impedite capacità motorie, essendo presente una rampa di accesso con pendenza inferiore all’8% e larghezza pari a metri 1.00, pertanto lo stesso edificio soddisfa i requisiti di accessibilità di cui alla Legge 13/89 e del successivo D.M. 236/89, per cui la struttura non presenta barriere architettoniche, né per l’accesso, essendo dotata di rampe per il superamento di dislivello esterne, né per la fruibilità interna.

La struttura può accogliere solo utenti inviati dai servizi territoriali.