“The Day After”

La Guida di riferimento per l’inserimento socio-lavorativo dei giovani in regime di protezione sociale è stata pubblicata nell’ambito del progetto europeo “The Day After”.

Il documento, prodotto nell’ambito del progetto europeo “The Day After” (DAF Project, dall’inglese: The Day After Project), comprende una sintesi del contesto attuale della situazione sociale e lavorativa dei giovani, in 16 anni di età e meno di 18 anni 18, frequentato nell’ambito del Sistema di protezione dell’infanzia e dell’adolescenza in Spagna, Italia e Grecia. Inoltre, stabilisce una definizione delle competenze formative di base e professionali (conoscenze, abilità e attitudini) necessarie per l’accesso al mercato del lavoro. Soprattutto nel campo della mediazione sociale di prossimità. La guida è ora disponibile in inglese, spagnolo, italiano e greco, accedendo al sito del progetto: www.dayafterproject.eu

In questo senso, la guida propone un quadro di riferimento per le competenze formative di base e professionali (conoscenze, abilità e attitudini) necessarie per l’accesso al mercato del lavoro e la mediazione in prossimità sociale (mediatori in prossimità sociale – crossworkers ).

Si tratta di persone che hanno vissuto un’esperienza problematica per tutta la vita, che hanno superato attraverso la loro esperienza, senza averne informazioni, e che, al momento, sono in grado di condividere il proprio bagaglio e le proprie risorse con altre persone, aiutandole a superare le proprie difficoltà (Quiroga et al ., 2013).

Questa pubblicazione è stata sviluppata nell’ambito del progetto europeo “The Day After”, che mira a sviluppare un curriculum formativo standard (piano di formazione) e un percorso di tirocinio, convalidato attraverso un test pilota, per promuovere il passaggio alla vita adulta di giovani, sotto tutela in servizi e centri per la tutela dei minori (con una modalità rivolta soprattutto ai minori migranti).

Al Progetto DAF, finanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea, partecipano quattro enti sociali di tre paesi europei . Dalla Spagna, la Fondazione Salute e Comunità (FSC) , in quanto organizzazione che ha promosso il progetto e ne assume il coordinamento, nonché l’Associazione Lagunduz Integral Assistance. Dall’altro un soggetto italiano, Mondo Nuovo APS; e dalla Grecia, Social Empowerment Hub (SEH).

Si segnala che questo progetto europeo nasce dall’iniziativa che sta portando avanti congiuntamente tra FSC e il Gruppo Lagunduz: “ EDD3+ ” (“ The Day After 3 Plus” ) , un modello di intervento che combina una metodologia educativa e terapeutica per favorire il passaggio alla vita adulta e l’inserimento socio-lavorativo che è stato segnalato, attraverso questo stesso spazio.

Lo scorso ottobre, invece, si è svolto in Grecia (Atene) il secondo meeting transnazionale, con la partecipazione di tutto il team del Progetto DAF. In questo incontro, il primo incontro faccia a faccia tra tutti i partner del progetto, a causa delle restrizioni di viaggio dovute alla pandemia di COVID-19, è stata convalidata la Guida di riferimento per la traduzione in spagnolo, italiano e greco ed è stata proposta la prima versione di il curriculum formativo standard (piano formativo) per l’organizzazione dei workshop teorico-pratici (corsi pilota) che verranno sviluppati nei prossimi mesi nei paesi partecipanti. In questo modo si intende insegnare il totale delle ore previste dal piano formativo, circa 300 ore, comprensivo di un percorso di pratiche nei centri di lavoro.

Inoltre, durante questo anno accademico 2021/22, è prevista l’organizzazione di vari workshop formativi in ​​ciascuno dei tre paesi partecipanti, al fine di convalidare il curriculum formativo. Per questo verranno costituiti gruppi tra i 10 e i 12 giovani serviti dal sistema di tutela dell’infanzia nei rispettivi paesi partecipanti, che saranno riconosciuti per la loro partecipazione con un certificato Youthpass del programma Erasmus+.

Allo stesso modo, nei prossimi mesi, saranno organizzati eventi nei tre paesi partecipanti per la diffusione dei risultati del Progetto DAF: la Guida di riferimento, il curriculum formativo (a partire da aprile 2022) e il Rapporto di valutazione finale della formazione workshop (giugno 2022). Tali eventi saranno rivolti principalmente a operatori giovanili (psicologi, educatori sociali, integratori sociali, ecc.), organizzazioni sociali, enti di formazione, aziende e agenti delle pubbliche amministrazioni, responsabili della custodia e tutela dell’infanzia e dell’adolescenza.

La Guida di riferimento è stata tradotta e pubblicata nelle lingue dei paesi che hanno aderito al progetto. Può essere scaricata dal sito: https://dayafterproject.eu/reference-guide-for-social-and-labour-inclusion/